Una notte nel deserto di Zagora

Dormire sotto le stelle del deserto del Sahara era uno dei miei più grandi desideri.

Abbiamo prenotato la gita di due giorni e una notte direttamente nel riad in cui stavamo alloggiando a Marrakech.

Partenza all'alba, viaggio verso Zagora passando per Ouarzazate. Durante il tragitto si nota gradualmente il cambiamento di paesaggio, il verde si fa sempre meno per lasciare spazio alle sfumature di rosso e aranzione della sabbia.

La prima tappa è l’antica città fortificata di Ait-Ben-Haddou uno dei luoghi più rappresentativi (e più fotografati) del Marocco nonché patrimonio dell'UNESCO. Non a caso è stato scelto per le riprese di numerosi film, da Gesù di Nazareth, Il gladiatore fino alla conosciuta serie tv Game of thrones.

La seconda fermata è nella valle di Draa, rinomata per i suoi spettacolari ksour e kasbah.
Al termine della giornata arriviamo a  Zagora, ormai si era fatto buio e a dorso di un cammello ci addentriamo nel deserto per raggiungere le tende in cui dormiremo.

Percorrere il deserto di notte sotto le stelle a dorso di un cammello è stata un'esperienza fantastica, non si riusciva a vedere ad un palmo dal naso per quanto fosse buio, però avendo esperti beduini come guide potevamo goderci la vista delle stelle così belle da togliere il fiato.

A fine giornata abbiamo gustato una deliziosa cena in un bivacco tra le dune di Zagora.

Come descrivere la notte nel deserto? mi viene in mente solo una parola FREDDA!

La notte più fredda (ad oggi) della nostra vita. Quindi aveste intenzione di fare una notte nel deserto portate l'abbigliamento adatto.

Il giorno dopo sveglia prestissimo, contenti come bambini il giorno di natale di poter vedere l'alba nel deserto.

Ancora infreddoliti dalla notte passata aspettiamo il sorgere del sole; inutile dirlo, uno spettacolo mozzafiato.

Dopo esserci goduti lo spettacolo di madre natura ripartiamo tra le dune a dorso del cammello, prima di fare ritorno a Marrakech passiamo per le montagne dell'Alto Atlante.

Cosa portare nel deserto del Sahara

  • Power bank. Ricordate che nel deserto non ci sono prese di corrente. Una power bank può evitare che il vostro telefono o la vostra fotocamera vi abbandonino a metà tour.
  • Torcia. Nelle tende ci sono alcune lampade elettriche e la luce della luna di notte è così forte da illuminare tutto. Però, per sicurezza, mettetela nello zaino.
  • Acqua. Prima di arrivare nel deserto il nostro autista ha fatto una sosta in un minimarket per permetterci di acquistare l'acqua per la cena e per la notte.
  • Salviettine umidificate. Il nostro campo aveva la carta igienica e anche un secchio per lavarsi le mani, ma niente doccia. In questo caso, potete portarvi qualche salviettina umidificata. Mi raccomando, portate i rifiuti con voi e non gettateli nel deserto!
  • Indumenti caldi. Termiche, calzettoni, tutto ciò che vi può tenere al caldo.
envelope-ophone-squaretwitterinstagramfacebook-officialwhatsapp