A Londra per la prima volta? Qui cercheremo di darti le informazioni sulle zone migliori in cui soggiornare.

A differenza di altre città, non c’è una zona ben definita che può essere identificata come vero e proprio centro, per cui la scelta del quartiere non è così scontata.

Così come le stesse attrazioni di Londra sono sparse per la città, allo stesso modo lo sono gli hotel, i teatri e i negozi. A prescindere da quale zona sceglierai, durante il tuo viaggio sarà necessario spostarsi utilizzando la metro (tube).

Il costo delle stanze a Londra varia tantissimo. Ad es. se si alloggia in un distretto con hotel dedicati soprattutto al business, le stanze costeranno meno durante il weekend, mentre è vero il contrario per gli alberghi dedicati ai turisti.

I mesi più cari in città, sono maggio, giugno, luglio, settembre e ottobre, quando entrambi i tipi di viaggiatori sono presenti.

West End: vita notturna e teatri

Risultati immagini per piccadilly circus

È la zona più centrale e quella in cui gli hotel costano di più. Si trovano soprattutto alberghi 4 stelle e quest’area è indicata per chi è interessato alla vita notturna e ai teatri.

Trafalgar Square è il centro e viene usata come punto di partenza per misurare tutte le distanze a londra vengono misurate tutte le distanze per Londra.

A Leicester Square e Covent Garden si concentrano maggiormente i teatri e i luoghi della vita notturna.

Mayfair e Picadilly si trovano nella zona ovest del West End. Qui si trovano molti hotel esclusivi così come diversi luoghi per lo shopping di lusso, mentre scarseggiano le attrazioni da visitare.

Nella zona nord del West End, troviamo Oxford Street, la via principale dello shopping londinese. Nella zona del Marble Arch c'è una grande concentrazione di hotel. Non lontano da qui troviamo la Padding Station, la quale offre ottimi collegamenti per gli aeroporti Heathrow, Stansted e Luton.

Bloomsbury

Immagine correlata

Molto centrale, raggiungibile a piedi dal West End, offre una varia scelta di tipologie di hotel. Non è una zona economica, ma più abbordabile rispetto al West End.

Si trova ad appena 15 minuti di camminata da Covent Garden e Leicester Square. Il quartiere in sé è molto interessante da visitare con le sue svariate librerie, negozi per collezionisti, attrazioni stravaganti e ovviamente il British Museum.

Westminster

A nord del Tamigi, lungo le sponde, si estende il quartiere simbolo e più storico di Londra: Westminster racchiude le attrazioni più famose della metropoli inglese, come il Big Ben, Buckingham Palace, la sede del Parlamento, la Cattedrale di Westminster, ecc., oltre ad alcuni tra i musei d’arte più famosi della città, esempio la National Gallery.

Il cuore del quartiere è la celebre Trafalgar Square. Questa è la zona più centrale, amata dagli appassionati di storia e cultura ma anche dalle coppie e da chi vuole immergersi nelle atmosfere romantiche delle passeggiate lungo il Tamigi.

Le sistemazioni di questa zona costano di più e sono in gran parte hotel eleganti e con viste panoramiche.  È inoltre un quartiere ottimale per visitare la città: da qui potete raggiungere facilmente tutte le altre zone e l’aeroporto, quindi se avete pochi giorni da trascorrere in città è perfetto. Non è però un quartiere molto vivace alla sera, dove l’atmosfera è animata da qualche pub e ristorante, per questo vi basterà raggiungere le vicine Leicester Square e Covent Garden.

City Of London

Alloggiare nel quartiere finanziario, Londra

Essendo la zona degli affari, è un’area che vive durante i giorni lavorativi e il prezzo degli hotel scende durante i weekend e le festività.

Ci sono diversi hotel interessanti per i turisti, intorno all’area della Tower of London.

È una zona comoda per gli aeroporti Gatwick, Stansted e Luton, dal momento che i treni arrivano alla stazione London Bridge e Liverpool Street Station. Zona scomoda invece per chi viaggia da Heathrow.

Kings Cross e St. Pancras

Alloggiare nella zona di St. Pancras

Se la tua parola d’ordine è low cost, allora non ci sono dubbi che questa sia la zona adatta a te. La zona di per sé non offre niente e sicuramente non è il posto in cui vorresti abitare, ma per un hotel economico o un bed and breakfast è l’ideale.

Da non sottovalutare inoltre la stazione della metro, condivisa da due stazioni ferroviarie,  in cui passano sei linee della metro che permettono di raggiungere qualsiasi aeroporto o zona della città.

Kensington e Earl’s Court

Alloggiare a Earl's Court

Entrambe sono delle zone particolarmente interessanti, soprattutto per chi è alla ricerca di buoni alberghi con un occhio sempre attento al budget.

La zona è servita dalla metro Piccadilly, ottima sia per i trasferimenti da e per Heathrow che per raggiungere le attrazioni centrali in circa 20 minuti.

Paddington

Dormire nella zona di Paddington

Anche in questa zona si possono trovare delle soluzioni più economiche rispetto ad altre. Di per sé il quartiere non offre tantissimo, però è un’ottima base per visitare Londra.

Grazie all’Heathrow Express è la zona perfetta per chi viaggia dall’aeroporto Heathrow, dato che dista appena 15 minuti.

A sud della stazione ci sono tantissimi hotel.

South Kensington e Chelsea

Immagine correlata

Gli eleganti quartieri di South Kensington e Chelsea rappresentano il volto più aristocratico e modaiolo di Londra. Frequentati da celebrities e dall’alta società di Londra, pullulano di ristoranti di lusso, negozi di prodotti artigianali, pasticcerie raffinate, gallerie d’arte e boutique di stilisti rinomati.

South Kensington è famosa anche per i suoi musei, tra cui il Victoria and Albert Museum e il Natural History Museum, la celebre sala da concerti Royal Albert Hall e le sue aree verdi, tra cui i bellissimi Kensington Gardens.  Chelsea è perfetta per passeggiare su Kings Road, viale dei negozi e delle gallerie d’arte, oltre che il centro della Swinging London negli anni ’60: qui abitavano i Beatles e i Rolling Stones.

Naturalmente la zona è anche amatissima dagli appassionati di calcio: qui si trova lo Stamford Bridge, lo stadio del Chelsea FC.

Entrambe le zone sono particolarmente interessanti per le famiglie e chi cerca un contesto elegante e tranquillo.

 

Confronta i migliori hotel QUI

Ebben sì, anche questa volta ci siamo ridotti all'ultimo secondo per preparare il nostro bagaglio...

Dopo aver passato in rassegna per dimensioni e peso tutte le valigie e borse presenti in casa, finalmente abbiamo trovato quella giusta da portare!

Quindi, ora la valigia c'è, ma... da dove cominciamo!?!

1. La lista

Le liste sono il primo segreto per avere tutto organizzato e sotto controllo: facendo una lista dettagliata, infatti, riuscirete a tenere sott’occhio la quantità di pantaloni che avete scelto, limitare il numero di scarpe e accorgervi immediatamente se avete dimenticato qualche cosa.

3. Tutto sul letto

Prima di cominciare a preparare la valigia, mettete i vestiti, la biancheria, gli accessori e quant’altro dovete portare in vacanza con voi sul letto: controllate, con lista alla mano, che ci sia tutto e poi cominciate a riempirla.

2. Le scarpe prima di tutto

Qualunque sia la valigia che avete, sul fondo mettete prima le scarpe: posizionatele come fate abitualmente per riporle nelle loro scatole, dentro le rispettive dust bag oppure, se non le avete, avvolgetele in un sacchetto. Mettete le scarpe ai lati, lungo i bordi della valigia.

3. Non piegate, arrotolate!

Uno dei segreti per rendere perfetta una valigia è il modo in cui piegare gli abiti. Le scuole di pensiero si dividono tra chi preferisce non piegare e lasciare gli abiti stesi e chi, invece, arrotola. Con il secondo metodo sarà tutto più ordinato, meno piegato o stropicciato e, importantissimo, guadagnerete spazio.

4. Attenzione agli spazi

Dopo aver messo le scarpe sul fondo della valigia, controllate i primi spazi che restano tra un paio di scarpe e un altro. Con cosa riempirli? Con i costumi, per esempio, che non si sgualciscono e sono perfetti per riempire tutti i buchi del vostro bagaglio, così come la biancheria intima.

5. Via libera ai jeans

Ora che avete messo scarpe, costumi e biancheria sul fondo, potete continuare con il primo strato di vestiti: prima quelli di tessuti pesanti e che non si stropicciano facilmente, come pantaloni e jeans.

6. Spazi, parte seconda

Dopo il primo strato di vestiti ci saranno ancora dei piccoli buchi: esauriti i costumi, se non l’avete ancora fatto inserite l’intimo! Anche questo non si stropiccia e si presta ad essere infilato un po’ ovunque.

7. Golfini, magliette & Co.

A questo punto, inserite nella valigia i golfini per le sere più fredde, giubbotti (tipo jeans o simili) e le magliette arrotolate. Le cinture possono fare davvero comodo se in valigia vuoi portare delle camicie, da inserire come penultimo strato; arrotola le cinture su se stesse e infilale nel collo della camicia. In questo modo il colletto non potrà essere schiacciato dagli altri vestiti e manterrà la sua forma (e niente ferro da stiro).

8. Accessori e trucchi

Se la vostra valigia comincia ad essere piena, urge il “piano d’emergenza”.  Armatevi di tanti piccoli beauty case – anziché uno solo più grande, che risulterebbe troppo ingombrante – nei quali suddividere i prodotti in base alla loro funzionalità: spazzolino e dentifricio, shampoo e bagnoschiuma, trucchi e creme, eccetera ...

9. Vestiti leggeri e foulard

L’ultimo strato è da lasciare tassativamente a tutti gli abiti di tessuti leggeri e facilmente “spiegazzabili”. Questi tessuti, infatti, non possono essere posizionati altrimenti perché nell’ultimo strato non graveranno altri pesi. Stendete quindi gli abiti e poi i foulard di cotone più sottili: sarete così certe che la cerniera della valigia non si incepperà nei vestiti preziosi!

10. Infine, la regola più importante

Ad ognuno la sua valigia: non mischiate le vostre cose con quelle degli altri componenti della famiglia. Nel vostro bagaglio non ci sarà spazio per le ciabatte del vostro compagno/a o per i bavaglini di vostro figlio. Almeno nella valigia, tenetevi stretto il vostro spazio!

envelope-ophone-squaretwitterinstagramfacebook-officialwhatsapp