Temujin aveva undici anni, e doveva morire. Suo padre, il Khan della tribù dei Lupi, era stato ucciso in un agguato e la sua famiglia, cacciata dalla tribù, era destinata a vagare, sola, nelle steppe della Mongolia. E nell'oceano verde della steppa, quando si è soli, si muore.

Ma Temujin non era morto. Aveva sofferto, aveva resistito, e presto era diventato il capo della sua famiglia, e aveva radunato intorno a sé altri piccoli gruppi, dando vita a una nuova tribù.

Temujin aveva un sogno. Unire, per la prima volta, tutte le tribù della Mongolia, dare vita finalmente a un popolo, il Popolo d'Argento, di cui lui sarebbe diventato il Khan. Sarà l'inizio della più grande impresa militare della storia: i Mongoli, popolo di pastori nomadi, padroni di un regno di vento e silenzio, sotto la guida di Temujin, che diverrà noto in tutto il mondo come Gengis Khan, daranno vita al più vasto impero di ogni epoca: più grande di quello di Alessandro, di Giulio Cesare, di Napoleone.

Conquisteranno città, sottometteranno imperi millenari, diverranno il terrore dell'Occidente, e cambieranno per sempre il volto dell'Asia. Con questo romanzo, primo della serie dedicata ai Khan, Conn Iggulden inizia a raccontare un'avvincente avventura.

 

Questo viaggio è dedicatoun pubblico fortemente motivato e dotato di spirito di adattamento e avventura.... Paesaggi mozzafiato, un territorio ricco di contrasti paesaggistici unici, caratterizzato da scenari desertici e da sconfinate foreste. Un Paese ancora tutto da scoprire, dove la presenza umana è irrilevante (meno di 2 persone per km2) mentre abbondano flora e fauna. Il deserto del Gobi è uno dei luoghi più misteriosi ed affascinanti del pianeta, è abitato da gruppi di nomadi ed animali rari come l'asino selvatico, il saiga e l'orso del Gobi.

Ma è anche lo scrigno più imponente al mondo di resti di dinosauri! Si pernotterà anche nelle tipiche «Gher», le tradizionali tende che sopravvivono da migliaia di anni nelle sterminate steppe del paese.


La Grande Mongolia

PARTENZA 20 GIUGNO / 16 AGOSTO

11 giorni/ 10 notti

Prezzo : da € 2880 (Giugno) / da € 2930 (Agosto)

PROGRAMMA DI VIAGGIO:

1° Giorno
ITALIA - ULAN BATOR
Partenza con voli di linea (non diretti). Pasti e pernottamento a bordo.

2° Giorno
ULAN BATOR
Arrivo mattino e disbrigo delle formalità doganali. Trasferimento in hotel. Sistemazione e prima colazione. Tempo a disposizione per il riposo. Pranzo in ristorante. Pomeriggio dedicato alla visita della città, capitale della Mongolia; si visiteranno il Museo della Storia e del‐
le Scienze naturali (ingresso incluso), la Piazza Sukhbaatar ed il monumento alla Fratellanza sulla collina Zaisan. Spettacolo di musiche folkloristiche, cena. Pernottamento in hotel.

3° Giorno
ULAN BATOR (Escursione al Parco Nazionale Khustai) Pensione completa. Partenza in 4WD van per il Parco Nazionale Khustai, istituito nel 1993 per la protezione dei Takhi, razza equestre originaria dell’Asia centrale. Escursione al centro del parco per l’avvistamento di questi splendidi cavalli selvaggi e delle altre specie faunistiche presenti. Rientro a Ulan Bator. Pernottamento in hotel.

4° Giorno
ULAN BATOR - DESERTO DEL GOBI - VALLE DELLE AQUILE
Pensione completa. Al mattino presto, trasferimento in aeroporto e partenza per Dalanzadgad, nel cuore del Deserto del Gobi. Arrivo alle h. 08:40, incontro con gli autisti (Jeep 4x4) e partenza per il campo tendato. Visita della Valle di Yoliin Am (km. 80), meglio conosciuta come Valle delle Aquile, con i ghiacciai sulle montagne anche in estate. Pernottamento in gher nel campo tendato.

5° Giorno
VALLE DELLE AQUILE (YOLIIN AM) - KHONGOR
Pensione completa. Proseguimento per la duna di sabbia di Khongor, nota come la Duna Cantante, una delle più grandi della Mongolia. Ha una straordinaria lunghezza di circa km. 100 per km. 12 di larghezza. Vicino al fiume Khongor si trova un' Oasi, a nord della duna, dove si visita una famiglia di allevatori di cammelli per poter conoscere il loro stile di vita. Pernottamento in gher nel campo tendato.

6° Giorno
KHONGOR - VALLE DEI DINOSAURI - ONGI (km 340)
Pensione completa. Trasferimento sino a Bayanzag, conosciuta anche come “Valle dei Dinosauri”, dove sono stati scoperti innumerevoli resti di dinosauri, ossa, uova fossili, etc. Dopo pranzo, breve trekking nella foresta “degli alberi del sale”. Proseguimento sino al campo tendato e pernottamento in gher.

7° Giorno
ONGI
Pensione completa (pranzo al sacco). Visita al Tempio Ongi, uno dei più antichi della Mongolia, le cui rovine sono incastonate nello scenario desertico tipico della regione. Pernottamento in gher in campo tendato.

8° Giorno
ONGI - KHARKHORUM
Pensione completa. Partenza per Kharkhorum. Arrivo e visita della città, inclusa una breve visita al Monumento dedicato alla Grande Dinastia Mongola. Pernottamento in gher in campo tendato.

9° Giorno
KHARKHORUM (Escursione a Erdenezuu)
Pensione completa. Escursione a Erdenezuu per la visita del bellissimo Monastero, cinto da bianche mura interrotte da ben 108 stupa, esattamente il numero dei grani del rosario buddista. Visita del vicino sito archeologico di Kharkhorum, l’antica capitale della Mongolia. Sosta presso una famiglia di nomadi. Pernottamento in gher in campo tendato.

10° Giorno
KHARKHORUM -ULAN BATOR
Prima colazione. Partenza per Ulan Bator. Arrivo e pranzo. Visita al Monastero di Gandan, dominato dal Migjd Janraising, uno splendido Tempio che conserva centinaia di Tantra sacri. Spettacolo di musica e danze folcloristiche. Cena. Pernottamento in hotel.

11° Giorno
ULAN BATOR - ITALIA
Di buon mattino, trasferimento all’aeroporto e partenza con voli di linea (non diretti). Arrivo e fine dei servizi.

Risultati immagini per Parco Nazionale Khustai  Risultati immagini per Takhi  Risultati immagini per deserto del gobi  Risultati immagini per gher

Risultati immagini per Bayanzag  Risultati immagini per ongi  Risultati immagini per Kharkhorum  Risultati immagini per Monastero di Gandan

Vi aspettiamo in agenzia, abbiamo tantissimi viaggi incredibili da raccontarvi!
E se non sapete dove trovarci... cliccate QUI.

Cigni selvatici è un romanzo autobiografico della scrittrice cinese Jung Chang.

Il romanzo racconta la vera storia di «tre figlie della Cina», cioè le vicissitudini della nonna di Jung Chang, della madre e dell'autrice stessa, le cui avventure, esperienze di vita e sofferenze si intrecciano inevitabilmente con la vita della società cinese nel tumultuoso XX secolo, carico di rivoluzioni, guerre, speranze e tragedie.

Il libro inizia raccontando la storia della nonna di Chang, Yu-fang. All'età di due anni le fu praticata la fasciatura dei piedi da parte della madre, fatto che le avrebbe causato dolori incessanti per il resto della vita. Dato che la famiglia di provenienza di Yu-fang era relativamente povera, suo padre aveva deciso di darla come concubina ad un potente signore della guerra, il generale Xue Zhi-heng. Da questa relazione solo ufficiale, Yu-fang ebbe una bambina, la mamma di Jung Chang.

Il libro prosegue poi parlando appunto della vita della madre di Jung Chang che ebbe un'infanzia abbastanza felice fino ad arrivare alla sua vita tumultuosa di adulta al fianco di un uomo che era molto coinvolto politicamente e che dovette attraversare periodi bui e molto difficili anche dopo la nascita della figlia.

La grande rivoluzione culturale iniziò quando Jung Chan era un'adolescente. Chang si arruolò spontaneamente nelle Guardie Rosse e assistette, senza partecipare, a molte delle azioni brutali compiute da questi ultimi. Al crescere del culto della persona di Mao crebbe anche la difficoltà della vita di tutti i giorni che si fece sempre più pericolosa.

Solo con la fine della rivoluzione culturale Jung Chang riesce a tornare a casa e a studiare per guadagnarsi un posto all'università di Pechino. Subito dopo essere riuscita ad ottenere un posto all'università per studiare inglese Mao muore. Grazie alla morte di Mao i criteri per le borse di studio ridivennero meritocratici e i candidati non vennero più scelti solo in base alla provenienza famigliare o all'estrazione sociale, grazie a questo Jung Chang riuscì a vincere una borsa di studio per l'Inghilterra.

Il libro si conclude con la sua partenza per il paese che diventerà la sua casa.

Questo libro a mio parere si fa odiare per quello che è successo alle protagoniste femminili, ma anche amare per la possibilità che ci offre di sapere di più di un mondo tanto lontano da noi sia fisicamente che, e soprattutto, culturalmente.

 

Per rimanere immersi in questa cultura cosi diversa dalla nostra, vi propongo una partenza imminente:

CINA - TOUR MARGHERITA

PARTENZA 28 DICEMBRE

10 giorni/ 8 notti

Prezzo speciale: da € 1640

PROGRAMMA:

ITALIA - SHANGHAI
Partenza per Shanghai con voli di linea (non diretti). Pasti e pernottamento a bordo.

SHANGHAI
Arrivo a Shanghai. Trasferimento in albergo. Sosta sulla strada lungofiume su cui si affaccia il grandioso porto fluviale sul Huang-po, e passeggiata sulla Nanking road, la principale arteria commerciale cittadina. Cena in ristorante locale e pernottamento in hotel.

SHANGHAI
Prima colazione. Visita al Giardino del Mandarino Hu e passeggiata nell'adiacente quartiere tradizionale conosciuto come la “città vecchia”. Il quartiere ospita un fervidissimo e ricco bazaar popolare. Seconda colazione in un ristorante della città. Nel pomeriggio, visita al Tempio del Buddha di Giada. Cena in ristorante locale. Pernottamento.

SHANGHAI - ZHUJIAJIAO - SUZHOU
Dopo la prima colazione, trasferimento in pullman a Zhujiajiao. Si tratta di un piccolo villaggio come quelli di Tongli o Zhuzhuang con i caratteristici ponticelli antichi di epoca Ming dato che sono intersecati da numerosissimi canali. Ma tra questi, Zhujiajiao ha una peculiarità: si tratta non solo di un villaggio cattolico ma di un villaggio che difese strenuamente la propria chiesa durante il periodo della rivoluzione culturale. Seconda colazione. Proseguimento per Suzhou. Suzhou è definita la "città della seta" ed anche la "Venezia della Cina". Arrivo a Suzhou. Visita al museo della produzione di seta. Cena in albergo. Pernottamento.

SUZHOU - XIAN
Prima colazione. Durante la mattinata verranno visitati il Giardino del Maestro delle Reti e la Collina della Tigre, risalente al XIV secolo. Seconda colazione in un ristorante locale. Nel pomeriggio, trasferimento in aeroporto e partenza per Xian. Cena in albergo. Pernottamento.

XIAN
Prima colazione. Escursione a Lintong, una località ubicata a 50 km a nord dal centro della città, dove sono state portate alla luce, dal 1974 ad oggi, circa 10.000 statue divenute famose con il nome di “Esercito di Terracotta” (ingresso incluso). Seconda colazione. Nel pomeriggio, sosta
sulla piazza della Pagoda della grande Oca e successivamente visita alla Pagoda della Piccola Oca Selvatica (chiusa il martedì). Passeggiata nel quartiere musulmano della città. In serata, banchetto tipico e spettacolo di musica e danze tradizionali cinesi. Pernottamento.

XIAN - PECHINO
Dopo la prima colazione, trasferimento alla stazione ferroviaria e partenza per Pechino. Seconda colazione con cestino a bordo. Giro orientativo dalla città, con sosta al centro olimpico. Cena in ristorante locale. Pernottamento.

PECHINO
Prima colazione. Trasferimento in pullman a Badaling per la visita alla Grande Muraglia. Dopo la seconda colazione, nel pomeriggio, visita del quartiere tradizionale degli houtong di Pechino. Cena in albergo. Pernottamento.

PECHINO
Prima colazione. Visita a Tien An Men ("Porta della Pace Celeste"), simbolo della Cina di ieri e di oggi. Visita alla Città Proibita (Palazzi Imperiali). Nel pomeriggio, dopo la seconda colazione, visita al Palazzo d’Estate. In serata, banchetto dell'Anatra Laccata. Pernottamento.

PECHINO - ITALIA
Prima colazione, trasferimento all’aeroporto e partenza per l'Italia con voli di linea (non diretti). Arrivo e fine dei servizi.

 

 

Vi aspettiamo in agenzia, affrettatevi i posti a disposizione sono in esaurimento!!!
E se non sapete dove trovarci... cliccate QUI.

envelope-ophone-squaretwitterinstagramfacebook-officialwhatsapp