Ebben sì, anche questa volta ci siamo ridotti all'ultimo secondo per preparare il nostro bagaglio...

Dopo aver passato in rassegna per dimensioni e peso tutte le valigie e borse presenti in casa, finalmente abbiamo trovato quella giusta da portare!

Quindi, ora la valigia c'è, ma... da dove cominciamo!?!

1. La lista

Le liste sono il primo segreto per avere tutto organizzato e sotto controllo: facendo una lista dettagliata, infatti, riuscirete a tenere sott’occhio la quantità di pantaloni che avete scelto, limitare il numero di scarpe e accorgervi immediatamente se avete dimenticato qualche cosa.

3. Tutto sul letto

Prima di cominciare a preparare la valigia, mettete i vestiti, la biancheria, gli accessori e quant’altro dovete portare in vacanza con voi sul letto: controllate, con lista alla mano, che ci sia tutto e poi cominciate a riempirla.

2. Le scarpe prima di tutto

Qualunque sia la valigia che avete, sul fondo mettete prima le scarpe: posizionatele come fate abitualmente per riporle nelle loro scatole, dentro le rispettive dust bag oppure, se non le avete, avvolgetele in un sacchetto. Mettete le scarpe ai lati, lungo i bordi della valigia.

3. Non piegate, arrotolate!

Uno dei segreti per rendere perfetta una valigia è il modo in cui piegare gli abiti. Le scuole di pensiero si dividono tra chi preferisce non piegare e lasciare gli abiti stesi e chi, invece, arrotola. Con il secondo metodo sarà tutto più ordinato, meno piegato o stropicciato e, importantissimo, guadagnerete spazio.

4. Attenzione agli spazi

Dopo aver messo le scarpe sul fondo della valigia, controllate i primi spazi che restano tra un paio di scarpe e un altro. Con cosa riempirli? Con i costumi, per esempio, che non si sgualciscono e sono perfetti per riempire tutti i buchi del vostro bagaglio, così come la biancheria intima.

5. Via libera ai jeans

Ora che avete messo scarpe, costumi e biancheria sul fondo, potete continuare con il primo strato di vestiti: prima quelli di tessuti pesanti e che non si stropicciano facilmente, come pantaloni e jeans.

6. Spazi, parte seconda

Dopo il primo strato di vestiti ci saranno ancora dei piccoli buchi: esauriti i costumi, se non l’avete ancora fatto inserite l’intimo! Anche questo non si stropiccia e si presta ad essere infilato un po’ ovunque.

7. Golfini, magliette & Co.

A questo punto, inserite nella valigia i golfini per le sere più fredde, giubbotti (tipo jeans o simili) e le magliette arrotolate. Le cinture possono fare davvero comodo se in valigia vuoi portare delle camicie, da inserire come penultimo strato; arrotola le cinture su se stesse e infilale nel collo della camicia. In questo modo il colletto non potrà essere schiacciato dagli altri vestiti e manterrà la sua forma (e niente ferro da stiro).

8. Accessori e trucchi

Se la vostra valigia comincia ad essere piena, urge il “piano d’emergenza”.  Armatevi di tanti piccoli beauty case – anziché uno solo più grande, che risulterebbe troppo ingombrante – nei quali suddividere i prodotti in base alla loro funzionalità: spazzolino e dentifricio, shampoo e bagnoschiuma, trucchi e creme, eccetera ...

9. Vestiti leggeri e foulard

L’ultimo strato è da lasciare tassativamente a tutti gli abiti di tessuti leggeri e facilmente “spiegazzabili”. Questi tessuti, infatti, non possono essere posizionati altrimenti perché nell’ultimo strato non graveranno altri pesi. Stendete quindi gli abiti e poi i foulard di cotone più sottili: sarete così certe che la cerniera della valigia non si incepperà nei vestiti preziosi!

10. Infine, la regola più importante

Ad ognuno la sua valigia: non mischiate le vostre cose con quelle degli altri componenti della famiglia. Nel vostro bagaglio non ci sarà spazio per le ciabatte del vostro compagno/a o per i bavaglini di vostro figlio. Almeno nella valigia, tenetevi stretto il vostro spazio!

envelope-ophone-squaretwitterinstagramfacebook-officialwhatsapp